FRIENDSHIP

L’Amicizia, un legame forte tra due o più persone, con tante sfumature, ma sempre caratterizzato da una più o meno importante carica emotiva. Molti ne conoscono il profondo significato e ne condividono i piaceri ed, a volte,purtroppo dispiaceri, ma non tutti sanno l’origine mitologica di questo termine:

Nel tempo in cui sulla terra non esisteva ancora l’albero dell’olivo, nè gli uomini godevano dei suoi frutti, vivevano ad Amicle, in Laconia, due giovani amici buoni e belli: Eispnelas, il maggiore, e Aitas, il minore. Abitavano entrambi fuori dal villaggio, presso il fiume Tiasa, e frequentavano con grande assiduità il non lontano santuario di Apollo Amicleo. Mai i due adolescenti mancavano alle Iacinzie, che vi si celebravanο ogni estate in onore del dio e del suo giovane amico Giacinto! Il dio, da parte sua, ogni anno gioiva nel vedere quale profondo e sincero affetto unisse i due amici. Una volta, finite le cerimonie del primo giorno di festa, Eispnelas e Aitas si fermarono davanti all’altare del dio e, spinti da una forza sconosciuta, formularono in cuor loro la stessa, identica preghiera: ”Apollo, divino Kouros, che proteggi ed ascolti i giovani che a te si rivolgono con cuore sincero, sii propizio a questo mio caro amico ed a me e fa sì che la nostra amicizia non venga mai cancellata da Kronos che tutto divora. Ti scongiuro, splendente Signore dell’Armonia, ascolta la mia preghiera!”. Apollo ne rimase profondamente commosso e decise di esaudirli: mentre i due amici, abbracciati e felici, uscivano dal santuario, li trasformò in un meraviglioso ulivo, già carico di frutti. Alcuni mercanti ebrei, venuti per la festa dal vicino porto di Gizio, vedendo il prodigio, esclamarono: ”El aia…!”, che nella loro lingua significa:”E’ stato Dio…!”. Gli abitanti del luogo pensarono bene di usare l’esclamazione dei pii stranieri,΄ελαία , per indicare il nuovo albero dai preziosi frutti. Albero che divenne subito segno di benedizione, di benessere e di pace. Albero di cui gli uomini non avrebbero mai più potuto fare a meno. Come dell’amicizia,

Annunci

St. Valentine’s treasure hunt

Friendship

Cruci-St.Valentine’s Day

Le classi quinta e prima media dell’ Istituto Comprensivo di Botrugno, guidati dalle docenti Maria Luisa Mogavero e Tiziana Diso, giorno 14 febbraio 2012, nella sede di San Cassiano, partecipano alla Caccia al Tesoro dal titolo “St. Valentine’s treasure hunt” che vede gli alunni coinvolti in giochi didattici e nella caccia al tesoro per la conquista del forziere del cuore, facendo proprio il detto “chi trova un amico, trova un tesoro”!!!!
Usare la lingua Inglese per riflettere sul tema dell’amicizia ed esprimere le proprie emozioni, comporre puzzles di parole e immagini, realizzare oggetti a tema , conoscere la storia di San Valentino, questo ed altro ancora faranno parte del percorso ludico didattico a cui i ragazzi sono invitati a partecipare.
Clicca sull’immagine per scaricare la locandina.

Friends online

Pon "Friends online"

Christmas 2.0

Around London at Christmas

Hello world!

Welcome to WordPress.com. This is your first post. Edit or delete it and start blogging!

Calendario

gennaio: 2019
L M M G V S D
« Feb    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031